Galleria



Indice articoli

I potenziali vantaggi degli OGM

1)Aumento dei contenuti nutritivi

Riprogrammando il DNA di alcune specie vegetali, i ricercatori possono aumentare il contenuto nutritivo degli alimenti che da esse si ricavano. Per esempio, è già stato ottenuto un riso - ribattezzato Golden Rice - ad alto contenuto di carotenoidi , utili per colmare e prevenire le carenze di vitamina A; allo stesso modo, questo cereale potrebbe essere arricchito in vitamina B1 per scongiurare il rischio di Beri beri.

2)Miglioramento delle caratteristiche organolettiche

Ciliegie più grandi e senza semi, albicocche grosse quanto una mela, arance più dolci e succose

3)Riduzione dell'uso dei pesticidi

Aumentando la resistenza delle colture OGM nei confronti di parassiti, fitofagi animali e piante infestanti, è possibile ridurre l'impiego di prodotti fitosanitari in agricoltura, ottenendo alimenti più salubri, almeno sotto questo punto di vista

4)Frutta e verdure fresche a disposizione tutto l'anno

Tramite l'ingegneria genetica, gli scienziati possono anticipare o posticipare la maturazione della frutta o aumentare la resistenza di una pianta alle basse temperature. In questo modo potremmo avere a disposizione tutto l'anno alimenti freschi, il cui contenuto nutrizionale è indubbiamente migliore rispetto a quelli conservati.

5) Riduzione delle tossine presenti negli alimenti

Pensiamo ad esempio all'attualissimo problema delle micotossine , che interessa da vicino le colture del mais, dei semi oleosi e di varie altre granaglie; tali tossine, spesso fortemente dannose per la salute (specie a livello epatico), vengono prodotte dall'infestazione delle colture da parte di particolari funghi. Aumentando la resistenza delle piante OGM alle proliferazioni micotiche, potremmo quindi ottenere alimenti più sani e sicuri per la nostra salute. Similmente, potremmo anche ridurre il contenuto di sostanze tossiche naturalmente presenti in alcuni alimenti, eliminando per esempio il problema dell'amigdalina nelle mandorle amare o della solanina nelle patate.

6)Minore sfruttamento delle risorse del Pianeta

Immaginiamo una pianta OGM che può crescere anche con pochissima acqua a disposizione o in un terreno "povero" dove normalmente non crescerebbe la sua controparte "naturale". Aggiungiamoci la bassa necessità di insetticidi e di lavorazioni agricole (come quelle per irrigare). In questo senso, i cibi OGM potrebbero contribuire sensibilmente a ridurre l'impatto dell'agricoltura sulle risorse e sugli ecosistemi naturali.

7)Risparmio per il consumatore

Ridurre l'impiego di prodotti fitosanitari e la quantità di acqua necessaria per l'irrigazione, abbassare i costi per la conservazione e per il trasporto da territori lontani; tutto questo significa offrire al consumatore cibi OGM meno costosi rispetto a quelli tradizionali.

Cerca la ricetta



Siti amici

 

 

Gas - Bimby Vegan

GAS
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta